Opinioni Opinabili

I Miei 5 Rossetti Preferiti di Sempre (per ora)

L’ultima volta che ho scritto qualcosa in questi lidi abbandonati ero nel mezzo di mistiche visioni a causa del caldo; questo significa che, tra una cosa e l’altra, sono quasi tre mesi che non scrivo nulla sul blog. Se domani vi troverete sotto un’abbontante coltre di neve, la colpa è probabilmete mia.

Da cosa ricominciare a blaterare quindi se non dai rossetti, da cui è partito tutto il mio amore per il make up e che ormai possiedo in quantità imbarazzanti?
Fare una Top Five è impresa impossibile, lo ammetto, per questo ho specificato PER ORA. Fra qualche mese magari ne scopro di altri, o semplicemente i miei gusti continueranno a cambiare come mi succede spesso e volentieri.
Questi sono i rossetti che porterei con me sull’isola deserta, perché è risaputo che le isole deserte pullulano di occasioni mondane. (Più concretamente, sono i rossetti che scelgo di portare in viaggio quando non ho problemi di spazio.)

Continua a leggere “I Miei 5 Rossetti Preferiti di Sempre (per ora)”

Opinioni Opinabili

I rossetti Rimmel Lasting Finish Kate Moss | quando essere poveri non è poi così male

Succedono sempre cose peculiari quando decido di tornare a scrivere sul blog, una sequela di congiunzioni astrali sfavorevoli che portano la sottoscritta a
1) essere in pms, cosa che, oltre una potentissima tendenza ad essere col giramento di coglioni perenne, si porta con sé una sgradevole disidratazione generale, soprattutto nella zona mento/guance che è l’unica parte che fotografo e
2) vivere in una casa dalle luci sepolcrali, anche di giorno, quando la luce che entra in casa si riflette prima sui palazzi di fronte che me la restituiscono sempre gialla o con dominanti di colore che farebbero tremare fotografi molto più in gamba di me e
3)  avere un mal di gola improvviso che mi fa odiare il mondo e tutte le sue creature.
Dopo questo bel quadretto poco edificante e per nulla dignitoso, vi parlo finalmente di rossetti, che sono alla fin fine l’unica cosa per cui vale la pena truccarsi il resto della faccia.

web_DSC02787

Io non lo so come facevo fino a due anni fa, quando non indossavo nulla sulle labbra perché MI DAVA FASTIDIO IL ROSSETTO, però sono sicura che il mio portafoglio all’epoca piangesse molto meno, anche se probabilmente veniva regolarmente svuotato su altre frivolezze. Chi può dirlo. Nella mia perenne ricerca di rossetti che mi piacciono, la mia scelta ricade molto spesso su prodotti più costosi perché in generale la differenza si vede e si sente (non sempre, ovviamente) e c’è a mio avviso una scelta di colori più ampia e particolare. Non è sempre vero e non è ovunque così, ma non nego che sia la mia impressione.

Però a guardare bene, e basta davvero quello appunto, guardarsi attorno e capire che tra il marasma di roba che si trova in giro ci sono anche cose valide.

web_DSC02785

Per me le cose valide di cui parlo sono i rossetti Rimmel Kate Moss.
Negli anni ho collezionato diversi rossetti di questa linea e tra di loro si nascondono i miei rossetti più usati in assoluto (e ormai sono a quota *censura per vergogna*).
Non credo siano i rossetti low cost migliori sul mercato ma sono quelli perfetti per me: finish lucido ma colore bello pieno nel caso dei colori più scuri, durata accettabile (con una matita sotto vi stupiranno), colori carini, prezzo ottimo (8€ circa). Sono belli cremosi, quindi il mio consiglio è di usarli sempre con la matita, specie quelli più scuri. La scelta di colori è vasta ma in Italia ne sono usciti solo alcuni perché come al solito siamo dei poveri stronzi; capisco che non facciano uscire i colori più chiari o più scuri dei fondotinta perché nella loro visione distorta dell’Italia siamo probabilmente tutte delle Sofia Loren e non comprendono che ci siano ragazze pallide o più scure (e le molto chiare devono avere il sottotono rosa secondo loro; io che sono praticamente neutra con i fondi gialli sembro un Simpson e con quelli rosa un astice ben cotto), ma perché privarci dei colori dei rossetti? Quale mostro ci sta facendo questo? In ogni caso se vi piace un colore che qui non esiste, per fortuna hanno inventato lo shopping online che ha salvato migliaia di sere altrimenti deprimenti a suon di “aggiungi al carrello”. In particolare potete provare su Amazon o su Asos.

Alla classica linea dal tubetto nero e scritta colorata, si è aggiunta una serie dal pack color rosa salmone che celebra il nude in diverse sfumature (non ne ho preso manco uno perché nessuno mi ha convinto) e una serie color rosso che aveva colori “opachi”; in realtà non erano propriamente opachi quanto più satinati, e l’effetto era molto piacevole. Perché parlo al passato? Perché a quanto pare questa bellissima linea rossa è fuori produzione. MA SARANNO SCEMI? Il mondo del make up è veramente un posto di merda, non si sa mai quando ti capiterà di dover cercare in lungo e largo un prodotto identico a quello che hanno deciso di mandare fuori produzione. Sì Kiko, sì, sto guardando te e la tua bella idea di merda di mandare fuori produzione la linea Precision di matite labbra, compresa la mia amata 300.

web_DSC02704

Detto questo la finisco di scassarvi le balle che avrete anche voi da fare, e vi lascio le foto dei rossetti, qualche swatch comparativo e soprattutto delle magnifiche didascalie dove cerco disperatamente di descrivere i colori.

web_DSC02728

05 – Questo l’ho comprato assolutamente a caso e infatti non mi sta proprio benissimo, devo usare sempre una matita sotto per sistemarlo un pochino. Direi sia un fucsia chiaro. Ma potrei sbagliare. Molto carino.

web_DSC02710

08 – il colore che faccio più fatica a descrivere è anche quello che ho indossato di più in assoluto. Un nude rosato davvero bello e non banale, che non fa le labbra effetto Kardashian.

web_DSC02746

10 – A me sembra un rosso abbastanza neutro, dal vivo me lo vedo benino ma dalla fotocamera mi sembra più caldo.  È cremosino ma pigmentato, l’ideale è metterlo con una matita sotto per evitare che si muova troppo e finire con un adorabile effetto Joker di Batman.

web_DSC02715

16 – Un rosa Barbie. Un errore da non ripetere, ma sono sicura che ci sarà qualche bella castana chiara con gli occhi azzurri su cui starà benissimo.

web_DSC02775

30 – Un berry/prugna. Questo l’ho preso su Amazon, visto che non è uscito in Italia, e mi piace tantissimo.

web_DSC02721

38 – Un pesca chiaro. Anche questo è un mezzo errore, nel senso che l’ho preso perché su Zoella stava tanto bene, ma su di me non molto. I rossetti pesca rimangono comunque tra i miei colori preferiti.

web_DSC02736

104 – Un malva molto versatile, che cambia facilmente grazie all’uso di matite diverse (lo rendo più rosa o più marroncino a seconda delle esigenze). L’ho usato tantissimo, al pari dello 08.

web_DSC02752

107 – Anche questo è un berry, molto carino specie in autunno perché non è eccessivamente cupo.

Vi lascio con la solita carrellata di swatch comparativi.

web_DSC02738

L’avevo detto che mi piacciono i pesca!
Rimmel 38 e Mac Pure Zen sono parenti stretti, anzi, il 38 mi sembra anche più pigmentato. State alla larga da Mac Runway Hit, colore bellissimo, sulle labbra non si stende in maniera omogenea neanche se pregate: prendetevi Just Peachy piuttosto, che non sarà il massimo come qualità (al contrario di altri rossetti della stessa linea) ma almeno costa 16€ in meno.
Mac Kinda Sexy è uno dei miei rossetti preferiti di sempre, Paloma di Nabla è più chiaro e sulle labbra dura il tempo di uno starnuto.
Non ho nulla di simile al Rimmel 16 perché almeno non ripeto certi errori.

web_DSC02757

Se Rimmel 08 rimane il nude che preferisco usare, il 17 di Deborah è un valido rivale in versione leggermente meno calda e più opaca.
Hanno entrambi molto più rosa al loro interno rispetto a Bare It All e Velvet Teddy, questi ultimi due molto simili ma sulle labbra mi fanno un effetto molto diverso (Bare It All è molto più effetto correttore).
Mac Whirl appartiene ad un’altra categoria di colori, l’ho messo solo come riferimento.

web_DSC02776

Tra tutti spicca il fatto che lo 05 di Rimmel ha una punta di fucsia in più rispetto agli altri, che sono quasi tutti molto simili: Mehr è una versione più scura del Rimmel 104, Nouvelle Vogue (LE 2014) è più rosa e freddo, Rose-bud più caldo.

web_DSC02778

Non so perché ci ho messo in mezzo Diva di Mac, ma comunque si vede che il Rimmel 10 è un rosso più neutro di Ruby Woo e meno fragola di Von Teese.

web_DSC02763

Sugar Plum Fairy pare sia un dupe di Rebel di Mac; non avendolo, non posso fare confronti, ma può servire per capire la differenza con il 30 e il 107 di Rimmel.

Vi ricordo che la resa dei rossetti cambia moltissimo da persona a persona, e il mio consiglio rimane sempre quello di vederli dal vivo, se possibile.
Spero possa essere utile a qualcuno! ♥

Opinioni Opinabili

Haul degli ultimi mesi con mini recensioni

web_haul

Nel mondo di Youtube, che è un posto infido da trattare con cautela, i video haul vanno alla grande, visto che hanno il doppio scopo di vantarsi dei propri acquisti e quello di smarchettare qualcosa. A volte però sono utili per scoprire nuovi prodotti per poi andarsi a informare su Temptalia o MakeupAlley.
Trovo deprimente mettermi a vedere video di gente che torna a casa con bustone di Sephora e Mac, così come trovo deprimente entrare in pasticceria e non prendere nulla perché mi vedo riflessa nel vetro del bancone, ma lo faccio lo stesso perché siamo anime votate al tormento e ai grassi saturi.
Vi giuro che se mai diventerò ricca, non vi sottoporrò ad una tortura simile, oppure lo farò indossando il cilicio mentre sono inginocchiata sui ceci.
Negli ultimi mesi ho accumulato un po’ di roba in prevalenza low cost, e siccome non ho poi così tanto da dire su ogni singolo prodotto, ho deciso di fare delle mini review giusto per dare un’idea di come mi sono trovata.

web_haul-2

VISO
1. Essence I ♥ Nude Eyeshadow – 05 my favourite tauping – 3,19€ 
– non è un prodotto per il viso ma ho scoperto che è perfetto da usare per il contouring, essendo un taupe molto chiaro e facilmente sfumabile. Non è esattamente opaco ma è satinato, però si fonde molto bene con la pelle e non ha glitter. Insomma è assolutamente a prova di incapace, visto che riesco ad usarlo anche io che con il contouring sono negata, un po’ come quando al liceo non sono mai riuscita a capire i limiti ma mi toccava farli lo stesso.
2. Neve Cosmetics Fondotinta Minerale – Light Neutral – 13,90€ 
– non ho mai provato un fondotinta minerale, ho deciso di prendere questo perché ha un buon prezzo ed è disponibile in tonalità molto chiare. Devo ancora carpirne i segreti, perché usato con il pennello ha una coprenza molto leggera e a volte vorrei qualcosa che mimetizzi meglio i brufolazzi.
3. Maybelline Instant Age-Rewind Correttore – Light – 12€ circa – questo correttore è impossibile da trovare, lo cercavo da più di un anno quando finalmente l’ho trovato in uno squallido Acqua&Sapone. Non posso farne più a meno, lo uso ogni volta che mi trucco. Non è super coprente ma mi aiuta ad illuminare lo sguardo.

 

web_haul-3

ROSSETTI
4. Nabla Diva Crime – Paloma – 12,90€ – Paloma è un bel pesca, più arancio che rosa. Sono stata una di quelle che ha beccato uno dei rossetti fallati, completamente staccato alla base. Per fortuna è stato prontamente cambiato dalla gentile proprietaria della bioprofumeria dove l’ho preso. Il colore è molto bello e il finish sicuramente interessante, ma non dura molto sulle labbra e mi dispiace portarmelo in giro perché è estremamente morbido e soggetto a spappolarsi.
5. Prestige The Shine Lipstick – 05 Intrigue – 4€ in offerta – non ho mai comprato niente della Prestige, ma un rossetto a 4€ è una tentazione irresistibile, specie quando si tratta di un colore che non ho (lo descriverei come un fucsia violaceo). Ha un odore da cosmetico di bassa qualità, ma dura abbastanza sulle labbra.
6. Mac Lipstick – Pure Zen – 19€ – prima di Pure Zen avevo solo rossetti matte; è il mio primo cremesheen e ne vado molto fiera. È un nude rosa pesca molto chiaro e glossy, che uso soprattutto quando faccio smokey eyes pesanti, perché con un trucco occhi leggero tende ad impallidire un po’ la faccia.
7. Rimmel Lasting Finish Kate Moss – 38 – 8€ circa – io adoro questa linea di rossetti, il 104 e il 107 della linea matte sono tra i miei preferiti e questi due appena arrivati sono sicuramente nella top ten dei rossetti che uso di più. Il numero 38 è un nude rosa pesca, molto più coprente e rosa rispetto a Pure Zen di Mac. Purtroppo tende ad evidenziare le screpolature, per questo lo metto solo quando so di avere labbra decenti.
8. Rimmel Lasting Finish Kate Moss – 08 – 8€ circa – come sopra. Questo è quasi un my lips but better, con la giusta quantità di rosa e marrone. La classica colorazione da tutti i giorni, lo amo molto. Lo uso spesso con la matita labbra Eastend Snob sempre di Rimmel, che lo rende più rosa e più duraturo, oppure con una matita marrone (la 300 di Kiko) quando voglio sembrare uscita dagli anni ’90. Non secca affatto le labbra.

web_haul-4
TINTE
9. Sephora Outrageous Rouge – 01 Rose Seduction – 14,90€ – DELUSIONE. L’ho preso con un 20% di sconto, e meno male. Appena messo non sembrava male, il colore è bellissimo, intenso, glossy… Peccato solo che non si asciughi mai e incolli le labbra creando zone disomogenee bruttissime da vedere. Va via a pezzi ma per toglierlo ci vuole un rito voodoo. Mi dispiace un sacco perché sia quello che ho preso che gli altri della linea hanno colori splendidi.
10. Sephora Gloss Effetto Rossetto No Transfer – 13 Marvelous Mauve – 10,90€ – non capisco perché lo chiamino gloss in Italia, perché NON è un gloss ma una tinta matte. Molto matte. In inglese infatti è “cream lip stain” che rende meglio l’idea. Sono delle tinte molto belle, la mia non è molto resistente e secondo me potrebbe sopravvivere ad un aperitivo non oleoso ma non ad una cena completa. Il colore che ho preso è un malva bellissimo, un po’ poco estivo ma che sfrutterò sicuramente di più in inverno. Ne comprerò altre però perché son bei colori, sto solo ponderando quale colore mi starebbe meglio.
11. Sephora Rouge Infusion The Neutrals – 19 Peony – 11,90€ – Non l’avrei preso se non fosse che mi trovavo nella aisle of doom di Sephora e l’ho visto in versione minisize. A me ha colpito molto, anche se dura poco sulle labbra: lo stendi e sembra un gloss, ma dopo un po’ viene assorbito dalle labbra e diventa meno lucido e più intenso, lasciando le labbra come se fossero tinte. Vorrei provare qualche colore più scuro. Non ha una durata eccezionale ma oh, a me piace.

web_haul-5

OCCHI
12. Essence Lash Mania Reloaded – 3,79€ – consumo mascara ad una velocità estrema, perché ho le ciglia sfigatelle e cerco sempre qualcosa che le renda visibili. Questo mi è stato consigliato dalla mia amica Jessica che di trucco se ne intende molto molto più di me, e devo dire che per 3,79€ è un mascara più che valido. A parte una leggera tendenza ad unire le ciglia, è l’unico che su di me tiene la piega.
13. Essence Make Me Brow – 02 Browny Brows – 3,19€ – da quando Cara Delevingne e le sue sopracciglia talmente vaste da essere dichiarate uno stato indipendente sono salite al successo, ricevo sempre un sacco di complimenti per le mie sopracciglia folte e senza forma. Di solito riempio un po’ i buchi con un pennello angolato e un ombretto opaco, ma a volte il risultato è pesante e specie con la bella (bella ma non per me) stagione vorrei qualcosa di più leggero. Tra tutti i mascara per sopracciglia in commercio ho scelto questo perché è quello che costa di meno. Fa benissimo il suo lavoro, ma non avendo metri di paragone potrei star dicendo una stronzata. Ha anche le fibre al suo interno per infoltire le sopracciglia, cosa che mi spaventava visti i miei pelazzi rigogliosi, ma alla fine neanche si vedono e finora non ho spaventato nessuno.
14. Maybelline Master Drama – Ultra Black – 9€ circa – è un khol molto cremoso e iper pigmentato, su di me sbava un pochino all’angolo esterno dell’occhio (invisibile nel caso di smokey eyes), ma comunque rimane spiaccicata sulla rima interna per ore e non va via. Sicuramente è la matita migliore mai provata, nel campo di quelle low cost.

Abbiamo aggiunto alla colonna laterale del sito i link al nostro profilo Twitter e la nostra pagina facebook, che ha raggiunto e superato i 100 Mi Piace ♥ Se vi va seguiteci, in cambio vi promettiamo di non utilizzare mai termini come “shopping truccoso” o “make up sbrilluccicante”.