Cose Fighe · Opinioni Opinabili

Kat Von D Beauty e la vana speranza di vederla in Italia

Tra le certezze della vita, assieme all’autobus che passa cinque minuti prima l’unica volta che sei in ritardo di cinque minuti e la fetta di pane con la Nutella che ti cade dalle mani spatasciandosi per terra dal lato della cioccolata costringendoti a pulire ovunque, c’è il fatto che in Italia i trend arrivano sempre con un po’ di ritardo, a volte di anni interi.
Ovviamente ora che c’è internet è tutto molto più facile, tranne, a quanto pare, acquistare prodotti beauty dall’America; a volte non spediscono in Italia, a volte spediscono volentieri ma tra spese di spedizione e dogana ti ritrovi a spendere l’equivalente del debito pubblico italiano per due rossetti e un blush.
Non a caso è nato una sorta di mercato nero di gente che rivende a prezzi triplicati prodotti che negli US non costano poi così tanto e vengono pure trattate come gentilissime persone dall’animo nobile, tipo Robin Hood. Io semplicemente gnaafaccio e mi limito a cercare rivenditori europei che non se ne approfittino troppo.

web_DSC02788

Tra tutti i brand non ancora presenti sul suolo italiano, Kat Von D Beauty è quello che più mi manca; non a caso è l’unica marca che ho acquistato quando sono stata a San Francisco lo scorso novembre, non potendo purtroppo dare fondo a tutti i miei risparmi perché la carta prepagata era già provata da brevi ma intense incursioni mangerecce da Starbucks (sì, lo so, le catene, la globalizzazione, il McDonald’s, ma il Caramel Brulèe Latte era una bomba e non regretto niente). Negli ultimi mesi Kat Von D è finalmente sbarcata in Europa, per ora limitandosi alla Spagna ed ai paesi scandinavi. Scommetto che arriverà ovunque prima che in Italia, ma è una scommessa che sarei lieta di perdere. Chissà.

I prodotti in mio possesso attualmente non sono così tanti, ma la loro qualità mi fa veramente venir voglia di prendere tutto o quasi: ho il Lolita Lip Duo, ovvero due minisize degli Everlasting Liquid Lipstick in Lolita e Lolita II; un Everlasting Liquid Lipstick nel colore Exorcism, un Metal Crush Eyeshadow nel colore Raw Power e il famoso Tattoo Liner in Trooper.

Gli Everlasting Liquid Lipstick sono i rossetti liquidi opachi che vanno tanto di moda ora, e sebbene io non ne abbia provati molti, questi sono sicuramente i migliori. La consistenza non è né troppo liquida né troppo densa, durano tantissimo, sono super opachi e non vanno nelle pieghe.
Lolita è un descritto come un “chestnut rose”: dovrebbe essere un rosa marroncino medio, su di me è un marrone leggermente rosato decisamente scuro. Non so se io abbia beccato una delle versioni uscite male (il problema è noto), ma l’effetto sulle mie labbra è diversissimo dalle immagini trovate in rete. Mi va bene, ma fosse stato più chiaro l’avrei trovato nettamente più versatile.
Lolita II è un “terracotta nude”: un bel nude dal sottotono caldo, terracotta sì ma chiaro.
Exorcism è un “ripe blackberry”: a metà fra il prugna e il borgogna è un bel rossettazzo scuro, non è un colore molto saturo ed è leggermente freddo. Rispetto ai colori più chiari questo risulta un filo meno omogeneo ma comunque non dà problemi.

web_DSC02798
I Metal Crush Eyeshadow sono gli ombretti singoli, ce ne sono 11 in tutto e credo di aver scelto uno di quelli che mi sta peggio, ovvero Raw Power, un bellissimo rosso borgogna con riflessi arancio e decisamente caldi. Si sfuma che è un piacere e col primer resiste per ore e ore. Dallo swatch che ho fatto non si direbbe, ma vi assicuro che dal vivo – e applicato meglio – è tutta un’altra cosa.

web_DSC02792

web_DSC02805

E poi c’è il Tattoo Liner, ovvero quello che secondo me è uno degli eyeliner in penna migliori in circolazione, se non IL migliore. La punta è a pennello, estremamente precisa, infatti la prima volta che l’ho usato ho fatto un casino. Diciamo che non è a prova di stupido, un minimo di manualità bisogna averla perché scivola e scrive abbbomba ed è facile sbagliare, ma una volta ottenuta la giusta dimestichezza è perfetto. Gli voglio molto bene e lo sto usando con parsimonia perché appunto per ricomprarlo non so ancora che giri assurdi mi toccherà fare.

Vi lascio come al solito gli swatch comparativi con altri rossetti liquidi opachi che possiedo. Stavolta niente foto con i rossetti perché ho le labbra spaccate (grazie, temperature in calo, gentilissime), però ho ripescato dei selfie fatti con la fotocamera frontale del telefono dove indosso il Tattoo Liner e i tre rossetti, che trovate a questo link perché non mi sembrava il caso di mettere il mio faccione sulla home del blog.

web_DSC02804

Buon inizio settimana a tutti ♥

Annunci

6 risposte a "Kat Von D Beauty e la vana speranza di vederla in Italia"

  1. Bellissimi i due Lolita, ti stanno benissimo!! È più facile l’applicazione dell’eyeliner a penna o del gel col pennellino?
    Grazie, ciao 🙂

    Mi piace

  2. Ciao Gioia, ho letto compulsivamente praticamente tutto il blog (anziché studiare, benissimo) e non c’è che dire, sei simpaticissima anche qui come nel gruppo 🙂
    Non so se ci siano altri paesi messi male come il nostro cosmeticamente parlando (visto che per il resto già lo sappiamo), ma io non perdo la speranza e intimamente so che prima o poi verrà il nostro momento. Non contemplo nemmeno io l’idea di comprare dalle rivenditrici.
    Detto ciò, prima o poi cederò a Kat e al sito spagnuolo. Exorcism è assolutamente nelle mie corde *_*
    Comunque a me piaci con tutte e tre!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.