Mac · Opinioni Opinabili

I Pigmenti Mac sono manifestazioni del Maligno

Non ho fatto in tempo a bearmi delle temperature in calo che subito mi sono resa conto della verità; ho mal di gola, è metà settembre, è lunedì e tutto questo è un indizio palese: l’ozio non ha più scuse e crogiolarsi nel proprio sudore non è più possibile.
Quindi dopo questa lunga pausa dal blog, mi pare che sia giunto il momento di smetterla di occuparmi di cose superficiali come iniziare ad organizzarmi per il futuro trasloco e spostare la mia attenzione su cose di importanza mondiale, ovvero trucchi trucchi trucchi trucchi trucchi.

La coerenza che mi contraddistingue ha fatto centro anche stavolta.
Dopo aver detto con forza e convinzione che a me gli ombretti shimmer e glitterati fanno schifo, che non me li vedo bene addosso e che vorrei solo palette con ombretti matte cosa ho fatto? Ho comprato non uno, non due, ma ben tre pigmenti Mac nel giro di una manciata di mesi. Ovviamente ho comprato le minisize da 10€ che sospetto mi durino per circa trentotto anni, a differenza delle fullsize da 24€ che probabilmente si riescono a finire in ottantanove anni e due mesi.

macpigments macpigments-2

Melon è un arancio/pesca con dei riflessi in oro, Rose è un rosa con i riflessi oro/ramati e Blue Brown è un marrone molto rosso con dei riflessi blu.

Vi starete chiedendo in che modo dei pigmenti Mac possano essere considerati manifestazioni del Maligno, e io sono qui per spiegarvelo.

I pigmenti sono bellissimi. Sono duochrome, sono pieni di riflessi, sono pigmentatissimi (MA NON MI DIRE) e in generale sono davvero dei colori particolari; ma personalmente usarli equivale a bestemmiare in sanscrito e ritrovarsi a disegnare pentacoli sul pavimento per vendere l’anima al diavolo in cambio di un’applicazione perfetta.

Come si usano i pigmenti? Un po’ come vi pare, nel senso che a seconda del colore che scegliete potrete usarli in modo diverso e non solo come ombretti. Ad esempio, potete mixarli con uno smalto trasparente per creare un colore tutto vostro, o potete compattarli in un contenitore evitando così di impazzire con i problemi della polvere libera, e alcuni colori sono interessanti se usati come illuminante (questa donna dalla dubbia capigliatura ci insegna come).
Io sono pigra e per ora li ho usati solo sulla palpebra, dove fanno la loro bella figura.
Usati asciutti sono luminosi e leggeri, usati con un applicatore bagnato diventano intensi e brillanti.
Solo che ecco, come si applicano in modo perfetto? Con le dita? Col pennello? Con la spugnetta? Come evito il fallout radioattivo di glitter che cade sulla guancia? Mac, ho persino comprato il Fix+ (anche questo in versione mini, ça va sans dire) per cercare di capire, ma se bagno troppo il pennello faccio una pappa grumosa di pigmento e se lo bagno troppo poco è inutile, come devo fare, Mac? Devo davvero vendere l’anima al diavolo?

macpigments-3
I pigmenti usati asciutti. 

macpigments-4I pigmenti usati con il Fix+. 

macpigments-5

Come potete notare dagli swatch, usarli asciutti spesso significa avere meno controllo su dove diavolo vanno a finire, ma a seconda del trucco che avete in mente potreste preferirli meno intensi. In quel caso armatevi di pazienza e soprattutto la base fatela dopo il trucco occhi.
Se il Maligno ha fatto breccia anche nei vostri cuori, fatemi sapere come gestite i vostri pigmenti senza piangere istericamente. Ve ne sarò grata! ♥

PS: Credo che queste foto abbiano un bilanciamento del bianco totalmente a caso e me ne scuso. Spero che comunque i colori siano rimasti abbastanza fedeli.

[I pigmenti Mac sono disponibili in due formati: quello da 4.5 gr che costa 24€ e quello da 2.5 gr a 10€. La scelta di colori per il formato piccolo è più limitato, ed al momento sono disponibili solo 8 colori, fortunatamente tra i più belli.]